mercoledì 7 novembre 2012

LA CROCIATA CONTRO L'INESTETISMO CUTANEO ED IMPUDICO.



E se lo dice Zoolander che è "bello bello bello in modo assurdo", allora non possiamo che fidarci 
(frase conclusasi con l'espressione Magnum da parte della sottoscritta, per conferire al tutto una maggiore credibilità --> per chi ancora non avesse visto Zoolander...cosa state facendo ancora qui??? Correte a guardarlo!!!)

SIGNORE MIE.
Sia maledetto il giorno in cui mia madre ha fatto compere sul sito della Bottega Verde.

Partiamo dal presupposto che, per me, il momento della pulizia e della cura della persona non è un semplice e quotidiano frangente della giornata.
NO.
E' un RITUALE SACRO, lento, cerimonioso, durante il quale non voglio essere disturbata nemmeno dall'avvento dell'Apocalisse.
Prima di tutto l'idratazione, poi casomai la fine del mondo.
E poi, a dirla tutta, come ci consiglia Raffaellona nazionale, "se per caso cadesse il mondo io mi sposto un pò più là" e continuo nel mio progetto imperituro "Viver sani e belli".

La cosa ovviamente è genetica.
Uno dei miei primi ricordi è la faccia di mia madre che, nel darmi il bacio della buonanotta, praticamente praticava il pattinaggio artistico sulla mia guancia.
Sguisciava, ed io la prendevo anche allegramente per il culo chiamandola "Cremosa Galbani" (Che umorismo a iosa da parte della piccola Gloria).
Ma l'oriente ci insegna che il Karma è una ruota che non si ferma mai, perciò eccomi qui, all'età di 25 anni, più unta di un tocco di burro francese sciolto, grasso e bisunto, su un trinfo di Pommes de Terre.
A me lo strutto mi fa una pippa.

Ordunque, mia madre si è iscritta alla mailing list dello Shop on line della Bottega Verde, trascinandoci dentro anche me; e dio solo lo sa come faremo ad uscirne.
Ci sentiamo come Dante e Virgilio in giro tra le selve oscure, i gironi dell'inferno and the triple L leoni, lupe e lonze.
Tradotto in un linguaggio comune: mi sono comprata praticamente tutto il catalogo.
Sul mio corpo è presente ormai ogni genere di idratazione, ogni sorta di profumazione, sono un giusto-un-pò-ingombrante Arbre Magique di 70 Kg da appendere comodamente sullo specchietto della macchina, da nutrire, come un Tamagotchi, magari dandomi di tanto in quanto un panino alla lonza (il salume, non la bestia di Dante).
Sono la paladina della lotta alla cellulite, la Angela Merkel dell'inestetismo cutaneo.
* FLASHBACK NIPPONICO:
OKAASAN (mia matreah giapponese) [dopo un'ora di spiegazione a riguardo di cosa fosse la cellulite, ancora confusa, mi risponde...]
"Ah Ok...quindi voi donne occidentali avete la cellulite. Bè, noi giapponesi non abbiamo QUESTA MALATTIA" --> that akward moment when you realize you were born on the wrong side of the world.
FINE FLACHBACK*
Sono la cretina che si è comprata tutto il Mar Morto con tanto di sali integrali, bagni termali, Gerusalemme liberata, templari, Giacobbo, Palestina, ebrei e quant'altro, perchè non si sa mai possano risultare coadiuvanti nel processo di eliminazione delle cellule morte.


La mia preferita è la Maschera d'Argilla, altrimenti nota per gli amici come LA MASCHERA DI FERRO.
Ti metti l'argilla in faccia, contenta della tua scelta di azione Stura-pori, inebriata dall'odore naturale della crema e dalla sua texture liscia e gradevole.
La stendi sul viso e, per ammazzare il tempo, inizi a farti i fatti tuoi per casa, tra faccende, tv, internet....ed i minuti passano.
Guardi l'orologio, sono passati i 15 minuti necessari perchè la maschera agisca....ma dici a te stessa: "Si dai, vabbè, voglio un trattamento urto...la tengo 5 minuti in più".
In quei 5 minuti il destino vorrà che tu, donna leader nella lotta contro il punto nero ed il poro orstruito, accenderai la tv e ti fermerai su un qualche programma ilare, che ti farà tanto ridere.
Ma tu non potrai ridere.
Credi tanto di essere libera di esprimerti, di poter dare sfogo alla tua risata, credi di essere libera, donna. Credi che la tua espressione sia così:


 ...e invece non ti stai rendendo conto del fatto che da ora in poi nel dizionario, vicino alla voce ENIGMATICO, non troveremo più il volto della MonnaLisa, ma una tua foto in tale gaudioso momento.


"PO PO PO POKER FACE, PO PO POKER FACE, MO MO MO MO" cit. Lady Gaga.

....ma almeno, alla fine, il tuo bel visin sarà lissio come il sedere di un bambino (spero non altrettanto simile sul versante dell'odore...ma in fondo di facce da culo ce ne sono tante al mondo), la tua pelle sarà felice e tu, altrettanto contenta, ti presenterai dal tuo ragazzo, nella speranza che lui ti dica "Amore, quanto sei figa stasera, hai una pelle così liscia e morbida!" e invece lui non noterà assolutamente niente, al massimo lancerà un rutto in segno di affetto e alla tua domanda "Ma, tesoro...non noti niente?" lui, impanicato da una domanda che non riesce a capire se sia normale, retorica o a trabochetto, non sa se risponderti con un "Nel dubbio Ti Amo" o con un "Qualasiasi cosa sia ricordati che per me hai sempre e comunque due tet...due occhi bellissimi", perciò alla fine opta per una via di mezzo e se n'esce con un "....Ma...ti sei tagliata i capelli! Ti stanno benissimo così amore!"

....ed è da tre mesi che non vai dal parrucchiere.
Beata mascolinità.

Gloria

PS: Amore NON sto facendo riferimento a te ;)

16 commenti:

  1. ahahah questo post è bellissimo! Anche per me la cura del corpo si trasforma in un vero e proprio rituale.. mi piace curarmi e sentirmi bene =)

    http://littleordinarysecrets.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Alla fine uso le creme solo e esclusivamente per me, è un momento di intimità tra me e me stessa ^^ mi piace la sensazione che mi danno nell'usarle e mi fanno sentire bene!
      Grazie del commento ;)

      Elimina
  2. Ma che ti aspettavi, che notasse qualcosa? E' un maschio!!!
    Scherzi a parte, io eviterei la bottega verde e andrei da un ottimo dermatologo che i problemi li risolve davvero. Con la mia pelle, secca all'inverosimile, ha funzionato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antares! :)
      Comunque alla fine io non ho grandi problemi di pelle, ho una comunissima pelle mista...che cerco di curare al massimo, unendo l'utile al dilettevole, giacchè mi diverto in tutto il processo di cura della persona! ;)
      Ciao, grazie del commento!

      Elimina
  3. Ahahah! Mi hai fatta davvero morire dal ridere con questo post :D Soprattutto con la similitudine Dante-Virgilio!
    Un bacio

    Carolina

    www.the-world-c.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere ti sia piaciuto ^^ Un bacio!
      Gloria

      Elimina
  4. ahahahh divertentissima! alla maschera di ferro mi sono sbellicata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho trovato una metafora più espressiva di queste :D grazie del commento! Ciao!

      Elimina
  5. Auguri nella selva oscura: riusciranno le nostre eroine a uscirne sane e salve?
    Complimenti per il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne uscirò mai, credo, però è un percorso che porta al paradiso :) ciao!

      Elimina
    2. E grazie mille per i complimenti ^^

      Elimina
  6. i punti neri stanno bene solo sulle ' i '.....o per chiudere un discorso... o nelle partiture ... o in un orizzonte lontanissimo.. quando cominci a intravvedere il tuo lui che si profila piano piano.... poi quando è lì...
    mettiamo un punto a questo discorso, altrimenti ................. viso quanti ne avevo in serbo?.....più di un croato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...devo dire che la battuta sul Croato ci ho messa un pò a coglierla...molto fine :D
      Grazie del commento ^^

      Elimina
  7. io sono figlia di un'estetista, mi ripeteva ste cose al posto delle "ninnananne"...

    RispondiElimina